Gli strumenti del falconiere

Un'affascinante arte colma di curiosità e segreti. Se ci addentriamo un po’ al suo interno scopriremo una serie di attrezzature antichissime tuttora considerate insostituibili.
 
Gli strumenti del falconiere

L'arte della falconeria


Per fare falconeria servono attrezzature antichissime:
  • Il cappuccio, serve a coprire gli occhi dell’animale e lo aiuta a rimanere tranquillo in situazioni di potenziale stress
     
  • Il guanto, lo strumento che consente di portare il rapace sul braccio, senza subire fastidiosi graffi 
     
  • Il logoro, una corda alla quale è attaccata una finta preda costituita da penne o da un pezzo di cuoio imbottito, di consistenza idonea all'animale. La sua funzione è quella di simulare una preda in movimento cosicché il rapace si senta stimolato nell’inseguirla
     
  • La filagna, una corda molto lunga che consente, nelle prime fasi di addestramento, di svolgere i primi esercizi anche da una discreta distanza: la si adopera fino a quando non si è certi della fiducia e prontezza del proprio rapace
     
  • geti, strisce di cuoio forte e morbido che vengono applicate alle zampe del rapace e servono a trattenerlo a guanto, blocco o pertica
     
  • Le borse per il trasporto del logoro, della carne, del cappuccio etc.
     
  • Il trasmettitore da attaccare alla zampa del rapace, serve per capire dove si trova, nel caso in cui si allontani
Benvenuti nel mondo di Costa Edutainment
  • © Oltremare - P.iva 03362540100 - REA 333033