top_img

La città delle Coccinelle

La cultura biologica

Nel Delta di Oltremare trovate la Coccinella House: un grande villaggio tutto dedicato alle coccinelle, a due passi dal laghetto di Oltremare. Una città per gli insetti rossi a pois neri, con tanto di casette in legno, costruite in mezzo a piante aromatiche, alberi e fiori. 

Le coccinelle sono alleate preziose dello staff di Oltremare per raccontare come, in mezzo a giardini e orti, si possono anche non utilizzare pesticidi. Questi insetti sono infatti ottimi diserbanti naturali. Oltremare sostiene l'agricoltura biologica e si impegna, attraverso la sensibilizzazione dei più piccoli, a organizzare eventi per promuovere alternative concrete all'utilizzo di pesticidi in natura.

Le coccinelle sono... dei leoni! 

Da adulte e giovani, le coccinelle si nutrono di afidi e cocciniglie, di fitofagi e acari. Sono talmente voraci che il famoso entomologo Giorgio Celli le definì addirittura ‘Leoni da giardino’. Lo stesso Giorgio Celli è stato uno dei primi promotori dell'utilizzo di questi insetti come alternativa biologica all'uso di pesticidi in agricoltura.

E’ stato infatti calcolato che un adulto della specie più comune, Coccinella septempunctata (perché ha sette puntini sul dorso), può arrivare a papparsi anche 100 afidi al giorno, allo stadio larvale 150! Per questo motivo sono tra i più importanti predatori utilizzati nella lotta biologica: il primo esperimento su larga scala in questo senso, pensate, fu effettuato in California nel 1888, e con successo, per debellare la terribile cocciniglia degli agrumi (Icerya purchasi), salvando l’agrumicoltura californiana.
1
2
3
4

Benvenuti nel mondoCostaParchi Edutainment

Vieni in RomagnaAPT servizi

salva una specie