top_img

Scopri il nostro Mondo


L'addestratore Federico Meo su Rai Uno

data 17.10.2017
Ma quel ragazzo con la camicia a scacchi, che cosa farà nella vita? Se lo sono domandati in tanti, giovedì sera, quando hanno visto Federico Meo in tivù.
 
Il giovane dipendente di Oltremare, è stato scelto come identità misteriosa nel programma di Rai Uno ‘I Soliti Ignoti’, condotto da Amadeus.
 
Il valore della sua identità era di 25mila euro. Quarta identità misteriosa, il concorrente in gara non è riuscito a riconoscere la sua professione nonostante abbia anche chiesto gli indizi. Aveva scambiato Meo per un insegnante di danza classica, quando invece Federico addestra nutrie.
 
Il 42enne, originario dell’Umbria ma residente a Riccione, lavora a Oltremare di Riccione dal 2003. Laureato in scienze naturali, ha sempre voluto lavorare con gli animali. Dopo aver lavorato con i rettili in un parco a Perugia, e come addestratore di delfini e leoni marini all’ex delfinario di Cattolica, approda a Oltremare dalla sua apertura.  Da anni accudisce non solo nutrie, ma anche alligatori, pappagalli e tante altre specie del mondo di Oltremare. Nel parco della Perla Verde è presente una nutria, di nome Smi: ha 4 anni ed è amatissima dai bambini.
 
“Addestro nutrie nel parco didattico di Riccione _ spiega Meo _ Anche se vengono spesso viste come animali che fanno ribrezzo, sono invece docilissime. Smi si mette pancia all'aria proprio come un gatto domestico per ricevere le coccole e chiama quando sente la mia voce. Le nutrie hanno un grande valore didattico: roditori originari del Sud America, sono stati importati in molti paesi del mondo per essere allevati come animali da pelliccia. Nel passato ci sono state diverse fughe accidentali da questi allevamenti e dato che sono animali ben adattabili al nostro habitat hanno occupato da anni ormai quasi tutta la penisola (ambienti umidi e acquatici in particolare). Le nutrie sono un esempio significativo dei gravi problemi che si creano quando l'uomo immette specie ‘aliene’ nel nostro ambiente”.

« Torna indietro

Meo rai Uno


Accredito Stampa

Se vuoi ricevere materiale informativo
sul Oltremare, clicca qui e registrati
Login Area Stampa