top_img

Scopri il nostro Mondo


ALLIGATORI

ALLIGATORE DEL MISSISSIPPI

L'alligatore americano (Alligator mississippiensis) è un raro esempio di animale in via di estinzione che, non solo è stato salvato dall'estinzione, ma oggi registra una fiorente crescita della popolazione. Questo importante risultato è stato ottenuto grazie ai supporti statali, agli sforzi per la conservazione dell’habitat, ed alla riduzione della domanda di prodotti derivanti da questi animali.

Questi straordinari predatori con i loro corpi corazzati, le code muscolose e le potenti mascelle hanno origini molto antiche. Si sono evoluti, infatti, più di 150 milioni di anni fa, e 65 milioni anni fa sono riusciti ad evitare l'estinzione, a differenza dei loro contemporanei preistorici, i dinosauri. 

Gli alligatori del Mississippi vivono quasi esclusivamente nei fiumi, laghi e paludi del sud degli Stati Uniti, in particolare in Florida e Louisiana.

Questi rettili, pesanti e sgraziati fuor d'acqua, sono degli eccellenti nuotatori. I maschi in media hanno una lunghezza compresa fra i 3 e i 4,6 m e possono arrivare a pesare 450 kg. Le femmine raggiungono al massimo i 3 m di lunghezza.

I piccoli quando nascono hanno una lunghezza compresa tra 15 e 20 cm e sono a strisce gialle e nere. I giovani, che sono sul menu di decine di predatori, tra i quali varie specie di uccelli, procioni, linci, ed anche altri alligatori, di solito rimangono con le loro madri per circa due anni. Da adulti gli alligatori sono predatori all'apice della catena alimentare. Si nutrono principalmente di pesci, tartarughe, serpenti e piccoli mammiferi.

Gli alligatori spesso vengono confusi con i coccodrilli; effettivamente si somigliano molto. Il carattere maggiormente distintivo riguarda la forma del muso che nei coccodrilli è stretto ed allungato, mentre negli alligatori è corto e schiacciato.

Darwin
Darwin
Darwin
Darwin